Le sardine ripiene o “sardene cine”

581

 

La sardina si pesca abbondante nel nostro mare, e il suo prezzo contenuto la rende un tipo di pesce molto conveniente e alla portata di tutti, molto diffuso nella cucina ligure da sempre. La ricetta che andiamo ad illustrare per realizzare le sardine ripiene è solo una delle mille possibili utilizzando questo squisito pesce, ma è sicuramente una delle più note e gustose. Di massima importanza per il buon esito della ricetta è scegliere esemplari di dimensioni non eccessivamente grandi, e fare attenzione ad utilizzare solamente quelle con l’occhio ancora vispo e vitale, che è garanzia di freschezza del prodotto.

Per preparare il pesce è sufficiente rimuovere testa, lisca e interiora, mentre la coda può essere lasciata come elemento ornamentale. Una volta pulite le sardine vanno lavate abbondantemente con acqua, lasciate solare e poi asciugate con un panno. A questo punto possiamo dedicarci al ripieno, di seguito l’elenco degli ingredienti necessari per farcire 800 grammi di sardine.

Gli ingredienti

-Bietole

-Formaggio grattugiato

-Due uova

-Tre spicchi d’aglio

-Pan grattato

-Mollica di pane imbevuta di latte e ben spremuta

-Prezzemolo

-Sale, pepe e olio extra vergine di oliva

Preparazione

Si inizia tritando le bietole, che vanno ricoperte di sale, lasciate riposare per circa un’ora e poi strizzate al fine di rimuovere i liquidi in eccesso. Una volta pronti tutti gli ingredienti si mescolano aggiungendo del pan grattato fino a che l’impasto non assume una consistenza abbastanza compatta; si lascia riposare il tutto per cinque minuti e poi siamo pronti per riempire le sardine. I pesci, aperti e disposti con il dorso verso il basso, vengono riempiti ciascuno con una cucchiaiata di ripieno: a questo punto il preparato e lo si frigge in olio extra vergine di oliva, ricordandosi di rivoltare le sardine per garantire una frittura omogenea su entrambe i lati e buon appetito!