Escursionismo in crescita come tendenza turistica e imprenditoriale

872
Escursioni nel verde

L’escursionismo come nuova risorsa, o tendenza, turistica e occasione d’impresa per chi vuole entrare nel mondo del commercio. A dirlo è Alessandro Bellotti, membro di Confcommercio Imperia che oltre a essere il titolare di due negozi orientati all’attività sportiva, CMP Store e Mare Sport, è anche il presidente dell’associazione Monesi Young, fondata nel 2008 proprio per promuovere la riscoperta del territorio attraverso l’organizzazione di eventi a sfondo naturalistico.

«Dal 2008 a oggi le persone che si interessano di escursionismo, in provincia di Imperia e non solo, sono notevolmente aumentate» racconta Bellotti, impegnato anche nella raccolta fondi per la ricostruzione di Monesi. «Ogni giorno nei miei negozi entrano persone a chiedere attrezzi per il trekking e anche consigli e informazioni sui percorsi migliori da fare in zona. Rispetto ad altre zone, come quelle del Veneto e del Trentino, il ponente ligure è ancora poco conosciuto e trafficato come meta escursionistica, quindi è possibile organizzare “uscite” (come si dice in gergo) in tutta calma e senza rischiare di finire invischiati, o peggio congestionati, nel cosiddetto turismo di massa. Inoltre, come tutti sanno, la nostra zona offre – anche a quota relativamente basse – flora e fauna eccezionali, che attirano visitatori da tutta Europa.»

Molti dei turisti che praticano escursionismo nell’entroterra ponentino sono infatti stranieri, ma secondo Bellotti anche gli italiani stanno scoprendo questo nuovo, salutare, fenomeno. «Rispetto a dieci anni, quando Monesi Young ha preso vita» prosegue Bellotti, «ci sono molti più giovani che partecipano alle gite organizzate da associazioni come la nostra oppure dallo stesso Club Alpino Italiano, che anche nell’imperiese conta una comunità molto attiva e vivace. Per iniziare a muoversi, le destinazioni non mancano: io consiglio sempre il monte Saccarello perché è un rilievo di grande fascino e storia, ma anche la pista ciclabile va bene per muoversi un po’ e la bicicletta è un altro trend in crescita.»

Cambiando punto di vista, l’escursionismo può essere anche un ottimo spunto per l’avvio di nuove attività imprenditoriali. «Lo dico contro il mio interesse di imprenditore del settore» scherza Bellotti «ma oggi trovo strategico aprire un negozio orientato a servire prodotti e servizi di questo tipo. Sta aumentando la capacità di business anche degli stessi rifugi, alberghi e ristoranti di montagna, perché la gente oltre che passeggiare nel verde ama mangiare e bere bene e ama farlo anche per due o tre giorni, se non per una settimana. I pacchetti che prevedono escursioni più lunghe e articolate nell’esplorazione sono quelli più graditi: questo probabilmente perché la vita (sempre più) frenetica di tutti i giorni impone di prendersi pause più consistenti. E poi c’è il richiamo della natura, che è sempre forte, anche tra smartphone e tablet.»