Confcommercio Golfo Dianese: ecco come rilanciare il turismo e il territorio

361

Il rilancio dell’economia turistica del Golfo Dianese passa attraverso cinque punti strategici per guardare al futuro con rinnovata fiducia. Questa in sintesi la strategia messa fuoco nel corso dell’assemblea aperta dei commercianti del comprensorio promossa e organizzata da Confcommercio Imprese per l’Italia di Diano Marina.

Le priorità riguardano decoro urbano, promozione turistica, destagionalizzazione, manifestazioni e sicurezza. Dopo i saluti del presidente provinciale Enrico Lupi e la presidente Franca Weitzenmiller ha introdotto i lavori e sottolineato le finalità dell’incontro, uno scambio di opinioni e un confronto tra commercianti, ristoratori e albergatori per definire un pacchetto di proposte da presentare e discutere con i Comuni del Golfo.

Decoro urbano: tutti d’accordo sul passaggio giornaliero della spazzatrice almeno durante la stagione estiva, il potenziamento della raccolta differenziata e dell’illuminazione stradale oltre alla cura puntuale del verde pubblico e al rispetto del parcheggio e del transito delle biciclette nel centro cittadino. In sostanza far rispettare le regole anche per quanto concerne l’occupazione del suolo pubblico tema su cui la Confcommercio si batte da tempo ed ha presentato al Comune un dettagliato progetto.

Promozione turistica: dopo aver individuato le carenze legate alla nuova stazione ferroviaria, e alla scarsità di bus navetta, l’assemblea ha sottolineato come la promozione turistica migliore sia quella di offrire agli ospiti una città pulita e piacevole.

Manifestazioni e destagionalizzazione: occorrono eventi di qualità in collaborazione con le amministrazioni comunale anche nei mesi invernali per ridare fiato all’intero comparto turistico. Su “Dianaffari” e il concorso “Vota l’Albero di Natale” tutti concordi nel mantenimento degli eventi che hanno dato un buon riscontro, nell’ottica che la sinergia tra tutti gli operatori del settore può dare prezioso impulso al rilancio. I partecipanti all’assemblea infine si sono trovati tutti d’accordo nell’evidenziare la necessità di realizzare un calendario manifestazioni unico per tutto il Golfo Dianese.

Sicurezza: dai lavori è emersa la necessità di chiedere maggiori controlli da parte della polizia locale, e maggiore presenza da parte delle forze dell’ordine nelle ore serali, in particolar modo d’estate.

“Sui vari temi scaturiti dall’assemblea – spiega Franca Weitzenmiller – assieme a Federalberghi presenteremo un documento al Comune con il quale intendiamo confrontarci per risolvere problemi che non possono più essere rimandarti e attendono soluzioni immediate”. “La necessità primaria – ha concluso il presidente provinciale di Confcommercio Enrico Lupi – è partire da un punto fermo, non trattabile, che è la pulizia e il decoro della città. E’ necessario iniziare un discorso serio con l’amministrazione comunale per la destagionalizzazione. Il Comune deve programmare gli eventi e da parte nostra chiedere un tavolo di lavoro per conoscere le attività e le risorse disponibili. Confcommercio farà la sua parte”.