Il sabato del libraio – Il ritorno di Harry Potter

428

La data tanto attesa è arrivata: questa sera le librerie di tutta italia aspetteranno la mezzanotte per l’arrivo dell’ultimo libro con protagonista il mago più famoso del mondo, niente meno che Harry Potter. “La maledizione dell’erede”, parte I e II è la nuova attesissima pubblicazione targata J. K. Rowling e uscita nel Regno Unito lo scorso luglio, in concomitanza con la prima teatrale del nuovo spettacolo dedicato al maghetto.

Salani, da sempre editore italiano della saga, ha fatto sapere che da mezzanotte e un minuto, questa sera, sarà possibile acquistare il libro. Da quel momento scadrà il conto alla rovescia per il ritorno delle avventure magiche che hanno tenuto incollati alle pagine milioni di lettori, e l’atmosfera di Hogwarts, l’esclusiva scuola per maghi, tornerà ad abitare gli scaffali delle librerie e la fantasia di ragazzini e non solo.

Il testo è ritenuto l’ottavo volume della serie, ma si tratta di un’attribuzione erronea: la storia è un’idea originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne per il testo teatrale dello spettacolo. Certo, a qualche anno ormai dall’uscita del primo romanzo, poco importa soffermarsi sul dettaglio che fa del testo qualcosa di diverso dai capitoli della saga: la frenesia dei lettori ribolle da mesi nell’attesa di calarsi ancora una volta in un meraviglioso mondo di finzione, ma anche di amicizia e paura, le emozioni che hanno contribuito a fare grande il personaggio e la sua autrice.

Ma cosa racconterà questo nuovo libro? Harry è cresciuto, il tempo della storia ci porta 19 anni dopo la fine della saga, quello che ricordiamo ragazzino è un impiegato del Ministero della Magia, marito di Ginny e padre di tre figli in età scolare, tra cui Albus, protagonista ed erede della storia paterna. Harry lavora come cacciatore di maghi oscuri ed è ancora ricordato per la sconfitta di Voldemort, un passato che, per quanto racchiuso nei cassetti della storia personale, riemerge da quella famosa ferita a forma di saetta e coinvolge proprio il piccolo Albus.

Qui gli indizi e i rumors del pre-uscita editoriale si fermano, lasciando spazio a una grande curiosità, che solo le pagine del libro sapranno saziare. Non vedete l’ora? E’ tempo di correre in libreria!