Grande successo per, “Ventimiglia porta d’Europa”: verso i tavoli tematici del 2018

49

Pienone di pubblico e dibattito di alto livello: queste le caratteristiche del convegno “Ventimiglia Porta d’Europa”, svoltosi ieri nella suggestiva cornice del Forte dell’Annunziata, proprio a ridosso del nuovo porto di Cala del Forte in costruzione nella città di confine.

Hanno partecipato all’iniziativa il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano con numerosi rappresentanti della sua giunta, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, l’assessore regionale al Turismo e ai Trasporti Giovanni Berrino, l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi, la vicepresidente nazionale di Confcommercio Imprese per l’Italia Maria Luisa Coppa, il presidente provinciale di Confcommercio Imprese per l’Italia Enrico Lupi, il segretario generale Confesercenti Mario Bussoni, il presidente regionale di Confesercenti Marco Benedetti, e numerosi altri esponenti delle organizzazioni di categoria, oltre al direttore generale aggiunto della Società Porti di Monaco Daniel Realini.

L’evento si è  aperto al mattino con la prima sessione di lavoro, durante la quale sono stati esposti due studi scientifici, realizzati dall’istituto romano Format Research e dalla società ligure Nemea Sistemi, fondamentali strumenti di conoscenza puntuale del territorio e dei fenomeni che lo attraversano: la presentazione delle ricerche ha dunque consentito al successivo dibattito di svolgersi, durante il resto della mattina e alla ripresa pomeridiana dei lavori, alla luce di elementi di conoscenza precisi circa la percezione del momento economico-politico da parte dei commercianti del territorio, e ai flussi di turisti che affollano Ventimiglia, specialmente in occasione del mercato del venerdì. Successivamente amministratori regionali e comunali, rappresentanti di categoria, e attori economici si sono confrontati sui quattro temi di maggiore interesse per lo sviluppo economico di Ventimiglia: sdemanializzazione del Parco Roja, progetti sulla mobilità urbana, nuovo porto di Cala del Forte e opportunità offerte dalla Zona Franca Urbana sono stati gli argomenti al centro della discussione.

“Il convegno Ventimiglia Porta d’Europa- ha commentato il sindaco della cittadina di frontiera Enrico Ioculano– vuole rappresentare le bellezze e le potenzialità di Ventimiglia: il porto, il Parco Roja, una nuova mobilità e la Zona Franca Urbana. Credo sia venuto il momento di smettere di piangerci addosso, e di chiamare in causa il settore privato affinchè collabori con le pubbliche amministrazioni: così è nata una bella collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, che hanno supportato il Comune nella realizzazione di questo convegno”. Il sindaco Ioculano sottolinea poi la vera natura dell’iniziativa, che non vuole essere un momento fine a sè stesso, quanto piuttosto il primo passo di “un percorso che andrà avanti nei mesi a venire, con tavoli tematici il cui compito sarà concretizzare quelle possibilità di sviluppo in grado di cambiare il volto di Ventimiglia in pochissimo tempo”.

“Si tratta di un’iniziativa importante- ha dichiarato ai giornalisti il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti– in una città che costituisce una fondamentale cerniera di collegamento fra il nostro paese e aree rilevanti come la Francia e Montecarlo, capaci di intrattenere fruttuosi scambi con il nostro territorio”. La presenza della Regione al convegno tuttavia vorrebbe andare oltre alla formale presenza: “Per quanto ci riguarda- ha aggiunto Toti- come Regione Liguria ci siamo, lo abbiamo anche già detto al sindaco Ioculano, siamo pronti ad approvare nel collegato alla legge di Stabilità entro fine anno una norma che individua una serie di zone di interesse strategico per la Regione, al fine di semplificare le procedure amministrative; in diverse occasioni l’eccessiva complessità della legge ha rallentato progetti importanti per lo sviluppo del territorio”.

“Credo che sia un’idea intelligente quella a cui hanno lavorato la Confcommercio della provincia di Imperia guidata dal presidente Enrico Lupi e la Confcommercio di Ventimiglia- ha infine dichiarato la vicepresidente nazionale di Confcommercio Imprese per l’Italia Maria Luisa Coppa-. Chiedersi oggi quale sia il futuro di Ventimiglia e proporre dei progetti a riguardo credo si a una sfida davvero interessante. Ventimiglia in questi ultimi anni è stata protagonista suo malgrado di criticità legate al fenomeno delle migrazioni, ed è stata percepita come una zona caratterizzata da scarsa sicurezza, mentre oggi sono state messe in luce le qualità della città e le sue notevoli potenzialità ancora inespresse, sia da un punto di vista commerciale che da uno turistico”.