A luglio torna il Festival del Libro e degli Scrittori Liguri, nella nuova cornice di Santo Stefano al Mare

438
Angelo Giudici

È di questi giorni l’annuncio, da parte della Atene Edizioni di Arma di Taggia, del ritorno, per il terzo anno consecutivo, del Festival del Libro e degli Scrittori Liguri, che si svolgerà il 14, 15 e 16 luglio a Santo Stefano al Mare.

La manifestazione che nelle scorse edizioni ha riunito centinaia di autori ed editori, oltre che appassionati lettori e semplici turisti, passerà quest’anno da uno a tre giorni, durante i quali ai libri, indiscussi protagonisti dell’evento, si affiancheranno mostre, momenti musicali, recital teatrali, conferenze, proiezioni cinematografiche, laboratori di scrittura, degustazioni di prodotti tipici e molto altro ancora, per una kermesse unica, nel segno della cultura e dell’intrattenimento.

Ma questa non è l’unica novità: abbandonate le affascinanti atmosfere del “paese delle streghe” (Triora), il Festival scenderà a valle, trovando nei pittoreschi scorci del borgo di Santo Stefano al Mare l’accoglienza ideale per un format in continua crescita, cucito a pennello nel tessuto urbano tra vicoli e piazzette, con alle spalle l’abbraccio storico dell’entroterra e lo sguardo rivolto verso il mare.

Al Festival è legato un messaggio innovativo di cultura diffusa nel territorio

Questo Festival, nato da una idea dell’organizzatore Angelo Giudici nell’ambito più ampio della Atene Edizioni Eventi Culturali, porta avanti un messaggio innovativo di cultura diffusa nel territorio, che promuova non solo la lettura e la passione per i libri in generale, ma che possa anche essere una vetrina promozionale per tanti scrittori emergenti, piccole case editrici, associazioni culturali, onlus di volontariato, artisti, musicisti, produttori e commercianti locali, uniti nell’offrire una nuova e più stimolante offerta di intrattenimento a turisti e residenti, nella cornice sempre suggestiva dei borghi più belli del ponente ligure.

Proprio questa volontà di promozione del territorio e della cultura locale ha spinto il sindaco Elio di Placido e l’intera amministrazione comunale di Santo Stefano al Mare a diventare partner della manifestazione, accogliendola a braccia aperte come nuova opportunità di sviluppo culturale, economico e turistico per la ridente località costiera che nel corso degli anni si è distinta per il sempre più ricco programma di eventi offerto ai propri ospiti e cittadini.

Confermato l’apprezzato format della Notte Gialla

Al Festival del Libro, infatti, si abbina quest’anno anche l’ormai collaudato format della Notte Gialla, che accenderà le tre serate della kermesse con momenti all’insegna del brivido e del mistero, a tu per tu con gli autori di uno dei generi più amati.

Insomma, anche nella sua terza edizione, il Festival del Libro e degli Scrittori Liguri vuole essere un momento di gioia “condiviso” in nome della cultura, un modo per avvicinare anche i più piccoli al piacere della lettura, un modo per scoprire e riscoprire le bellezze del territorio, volti noti e meno noti del panorama culturale locale (e non solo!), i sapori più autentici della tradizione ligure ponentina.